Music World
Welcome, Guest. Please login or register.
   
  Forgot your password?
 
Find Artists:
 
 
 
Russian versionSwitch to Russian 
Max Pezzali




Music World  →  Lyrics  →  M  →  Max Pezzali  →  Albums  →  Il Mondo Insieme A Te

Max Pezzali Album


Il Mondo Insieme A Te (2004)
2004
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
. . .


Ricordati chi sei ricordati da dove vieni
ricorda il tuo passato senza subirlo mai
guarda le foto dei tuoi nonni guardagli le mani
ricorda bene quello che vedrai
Poi impara tutte le lingue che puoi
senza mai scordarti di quelle che sai
non buttare niente che domani lo ritroverai
troverai troverai

E poi fai come ti pare
alla fine sai com'è
quello che potrai incontrare
appartiene solo a te
e purtroppo qualche errore
vedrai che ci scapperà
ma che cosa ci vuoi fare
certe volte capita

Sostieni le tue opinioni senza giudicare
e se vorrai cambiare idea la cambierai
in ogni viaggio trovati una storia da imparare
poi quando torni la racconterai
Ogni tanto buttati a caso in un bar
siediti ad un tavolo in penombra
ed ascolta che cosa dicon le persone chissà
chi lo sa chi lo sa

E poi fai come ti pare
alla fine sai com'è
quello che potrai incontrare
appartiene solo a te
e purtroppo qualche errore
vedrai che ci scapperà
ma che cosa ci vuoi fare
certe volte capita

Credi nell'amicizia vera non ne dubitare
specie nel giorno in cui qualcuno la tradirà
comprati un disco a caso che non volevi comprare
c'è una canzone che ti piacerà
Rischia sempre ma non scommettere mai
non ti vergognare di quello che hai
fatti i complimenti ma quando te li meriti
dai che lo sai che lo sai

E poi fai come ti pare
alla fine sai com'è
quello che potrai incontrare
appartiene solo a te
e purtroppo qualche errore
vedrai che ci scapperà
ma che cosa ci vuoi fare
certe volte capita

. . .


C'è un tempo per I baci sperati, desiderati
Tra I banchi della prima B
Occhiali grandi, sempre gli stessi, un po' troppo spessi
Per piacere ad una così
Nell'ora di lettere
Guardandola riflettere
Sulle domande tranello della prof
Non cascarci, amore, no!
C'è un tempo per I primi sospiri tesi insicuri
Finchè l'imbarazzo va via
Col sincronismo dei movimenti, coi gesti lenti
Conosciuti solo in teoria
Come nelle favole
Fin sopra alle nuvole
Convinti che quell'istante durerà
Da lì all'eternità...
Lo strano percorso
Di ognuno di noi
Che neanche un grande libro un grande film
Potrebbero descrivere mai
Per quanto è complicato
E imprevedibile
Per quanto in un secondo tutto può cambiare
Niente resta com'è
C'è un tempo per il silenzio/assenso, solido e denso
Di chi argomenti ormai non ne ha più
Frasi già dette, già riascoltate in 1000 puntate
Di una soap-opera alla TV
Sarà l'abitudine
Sarà che sembra inutile
Cercare tanto e alla fine è tutto qui
Per tutti è tutto qui...
Lo strano percorso
Di ognuno di noi
Che neanche un grande libro un grande film
Potrebbero descrivere mai
Per quanto è complicato
E imprevedibile
Per quanto in un secondo tutto può cambiare
Niente resta com'è
C'è un tempo per qualcosa sul viso, come un sorriso
Che non c'era ieri e oggi c'è
Sembrava ormai lontano e distante, perso per sempre
Invece è ritornato con te
Con te che fai battere
Il cuore che fai vivere
Il tempo per tutto il tempo che verrà
Nel tempo che verrà...
Lo strano percorso
Di ognuno di noi
Che neanche un grande libro un grande film
Potrebbero descrivere mai
Per quanto è complicato
E imprevedibile
Per quanto in un secondo tutto può cambiare
Niente resta com'è

. . .


Abitavo ancora in periferia
c'era un bar proprio sotto casa mia
una sera dal balcone guardo giù
arriva un auto con il lampeggiante blu
gli uomini in borghese cercano uno che
gioca a carte ad un tavolo con altri tre
gli dicono: "ci segua una formalità"
lo stanno per portare sulla macchina
il barista dice: "scusa un attimo
sei fortunato che io sono attento e ho
notato che hai lasciato il tuo giubbotto
sull'attaccapanni proprio sotto la tv"
nel giubbotto c'è un sacchetto che
contiene troppi grammi di una polvere
che mai nessuno avrebbe attribuito a lui
lasciando quel giubbotto per i cazzi suoi

gira gira gira e va
come un punto di domanda e non si sa quando si fermerà
la volta buona
gira gira e resterà
per un attimo soltanto poi all'improvviso sparirà
la volta buona
che cambierà il destino
la volta buona
che passerà quel treno
la volta buona
sarà un'altro finale
la volta buona
sarà tutto migliore
la volta buona

erano una coppia storica
già fidanzati da un eternità
lei si fidava ciecamente fino a che
lui un giorno cominciò a ricevere
dei messaggi a cancellarli subito
tranne uno che dimenticò
e lei lo trovò
così quando alla sera salutò e uscì
lei da lontano in motorino lo seguì
la stronzetta bionda salì in macchina
poi ripartirono a tutta velocità
lei ce la fece a stargli dietro per un po'
ma in una curva l'avantreno scivolò
l'uomo catarifrangente scese
dalla sua carrozza bianca illuminandola
di una luce azzurrissima, si avvicinò
gli disse ora cura di te mi prenderò

gira gira gira e va
come un punto di domanda e non si sa quando si fermerà
la volta buona
gira gira e resterà
per un attimo soltanto poi all'improvviso sparirà
la volta buona
che cambierà la vita
la volta buona
sarà la via d'uscita
la volta buona
sarà il cambio di scena
la volta buona
sarà la volta buona
la volta buona

gira gira gira e va
come un punto di domanda e non si sa quando si fermerà
la volta buona
la volta buona
la volta buona
la volta buona

. . .


Eccoti sai ti stavo proprio aspettando
Ero qui ti aspettavo da tanto tempo
Tanto che stavo per andarmene
E invece ho fatto bene

Sei il primo mio pensiero che
Al mattino mi sveglia
L'ultimo desiderio che
La notte mi culla
Sei la ragione più profonda
Di ogni mio gesto
La storia più incredibile
Che conosco
Conosco

Eccoti come un uragano di vita
E sei qui non so come tu sia riuscita
Prendermi dal mio sonno scuotermi
E riattivarmi il cuore

Sei il primo mio pensiero che
Al mattino mi sveglia
L'ultimo desiderio che
La notte mi culla
Sei la ragione più profonda
Di ogni mio gesto
La storia più incredibile
Che conosco

Eccoti anche ora che non sei in casa
Tu sei qui mi parlavi per ogni cosa
Gli oggetti sembrano trasmettermi
L'amore nello scegliermi

Eccoti finalmente sei arrivata
E sei qui non sai quanto mi sei mancata
Speravo tu esistessi però non immaginavo tanto

Sei il primo mio pensiero che
Al mattino mi sveglia
L'ultimo desiderio che
La notte mi culla
Sei la ragione più profonda
Di ogni mio gesto
La storia più incredibile
Che conosco
Conosco
Conosco
Conosco
Conosco
Conosco

. . .


Non importa dove andiamo ne quello che si fa
non importa con chi usciamo ne che ora si farà
non mi sembra neanche vero posso essere me stesso esser sincero
senza alcuno sdoppiamento di personalità
perchè tu ti diverti
perchè non dici è tardi
perchè tu non mi perdi
non mi deludi mai
perchè tu ti inserisci
e le persone tu le capisci
dei miei amici non ti stranisci
perchè non mi deludi mai

siamo io e te
siamo noi due
siamo la somma delle nostre idee
siamo io e te
siamo tu ed io
siamo io il tuo bisogno e tu sei il mio
siamo qualcosa che sarebbe nato
dovunque comunque perciò siamo qui
siamo io e te
siamo così
siamo i due lati opposti identici
ah nanananana

perchè non mi deludi mai

so che insieme a te io posso
arrivare al polo nord
senza che tu ti lamenti
nemmeno un attimo
perchè hai spalle grandi e forti
più di tanti maschi che poi sono morti
al primo problema serio
al primo ostacolo
perchè tu non ti arrendi
perchè non ti accontenti
perchè poi non ti penti
non mi deludi mai
perchè tu non ti siedi
perchè tu resti comunque in piedi
perchè se non ci provi non credi
perchè non mi deludi mai

siamo io e te
siamo noi due
siamo la somma delle nostre idee
siamo io e te
siamo tu ed io
siamo io il tuo bisogno e tu sei il mio
siamo qualcosa che sarebbe nato
dovunque comunque perciò siamo qui
siamo io e te
siamo così
siamo i due lati opposti identici
ah nanananana

perchè non mi deludi mai

io perciò non ho paura
di niente se ci sei
perchè so che niente ti
potrà spaventare mai
perchè tutti sono buoni
se le cose vanno bene son leoni
ma se il gioco si fa duro
lo so che non te ne andrai
perchè tu non ti fermi
almeno quando dormi
se parti so che torni
non mi deludi mai
perchè so che reagisci
e dentro al fango tu non mi lasci
al mondo solo tu ci riesci
perchè non mi deludi mai

siamo io e te
siamo noi due
siamo la somma delle nostre idee
siamo io e te
siamo tu ed io
siamo io il tuo bisogno e tu sei il mio
siamo qualcosa che sarebbe nato
dovunque comunque perciò siamo qui
siamo io e te
siamo così
siamo i due lati opposti identici
ah nanananana

perchè non mi deludi mai

. . .


Forse non sarei
Come sono adesso
Forse non avrei
Questa forza addosso
Forse non saprei
Neanche fare un passo
Forse crollerei
Scivolando in basso
Invece tu sei qui
E mi hai dato tutto questo
E invece tu sei qui
Mi hai rimesso al proprio posto
I più piccoli
Pezzi della mia esistenza
Componendoli
Dando loro una coerenza

Come è bello il mondo insieme a te
Mi sembra impossibile
Che tutto ciò che vedo c'è
Da sempre solo che
Io non sapevo come fare
Per guardare ciò che tu
Mi fai vedere
Come è grande il mondo insieme a te
È come rinascere
E vedere finalmente che
Rischiavo di perdere
Mille miliardi e più di cose
Se tu non mi avessi fatto
Il dono di dividerle con me

Forse non avrei
Mai trovato un posto
Forse non potrei
Regalarti un gesto
Forse non saprei
Neanche cosa è giusto
Forse non sarei
Neanche più rimasto
Invece tu sei qui
Sei arrivata per restare
Invece tu sei qui
Non per prendere o lasciare
Ma per rendermi
Ogni giorno un po' migliore
Insegnandomi
La semplicità di amare

Come è bello il mondo insieme a te
Mi sembra impossibile
Che tutto ciò che vedo c'è
Da sempre solo che
Io non sapevo come fare
Per guardare ciò che tu
Mi fai vedere
Come è grande il mondo insieme a te
È come rinascere
E vedere finalmente che
Rischiavo di perdere
Mille miliardi e più di cose
Se tu non mi avessi fatto
Il dono di dividerle con me

Come è grande il mondo insieme a te
È come rinascere
E vedere finalmente che
Rischiavo di perdere
Mille miliardi e più di cose
Se tu non mi avessi fatto
Il dono di dividerle con me

. . .


Notte senza vento
notte senza te
solo una canzone dall'impianto
rimbalza sopra di me
e si schianta sul sedile accanto
che vuoto più di così
forse in vita sua non è mai stato
quanto vorrei fossi qui

e con la tua voce con le tue mani dicendomi
non è niente è tutto apposto e adesso abbracciami

ma purtoppo no
i pensieri vagano
su quest'auto grigia
con dentro me
e non dormo no
i pensieri vagano
su quest'auto grigia
con dentro me

dice: "torna a casa"
ma lo dice che
dice dice è un modo di dire
sei stanco è meglio così
meglio non vedere il camioncino
che il latte consegnerà
lui l'ambasciatore del mattino
che sveglierà la città

e sarebbe bello se adesso a casa ci fossi tu
con un bacio dormi se no domani non ti alzi più

ma purtoppo no (purtroppo no)
i pensieri vagano (vagano)
su quest'auto grigia
con dentro me
e non dormo no (non dormo no)
i pensieri vagano (vagano)
su quest'auto grigia
con dentro me

ma purtoppo no (purtroppo no)
i pensieri vagano (vagano)
su quest'auto grigia
con dentro me
e non dormo no (non dormo no)
i pensieri vagano (vagano)
su quest'auto grigia
con dentro me

ma purtoppo no (purtroppo no)
i pensieri vagano (vagano)
su quest'auto grigia
con dentro me
e non dormo no (non dormo no)
i pensieri vagano (vagano)
su quest'auto grigia
con dentro me

. . .


Occhi che mi guardano
dallo specchio osservano
occhi a volte un po' troppo severi scrutano
per capire quanto c'è
di diverso come se
dalla faccia e dai capelli fosse semplice
intuire se quello riflesso sono ancora io
se ogni piccolo dettaglio su quel volto è proprio mio
se ce la farò ogni giorno ad affrontare tutto
quello che verrà
tutto quello che verrà

me la caverò
proprio come ho sempre fatto
con le gambe ammortizzando il botto
poi mi rialzerò
ammaccato non distrutto
basterà una settimana a letto
poi verrà da se
ci sarà anche qualche sera in cui usciranno lacrime
ci sarà anche qualche sera in cui starò per cedere
ma poi piano piano tutto passerà
senza accorgermene tutto passerà

il silenzio a volte è
peggio del rumore che
perlomeno copre il bruricare delle idee
che di notte vengono
che di notte affollano
col loro brusio il cervello e lo martellano
e fanno sembrar difficile anche ciò che non lo è
e fanno sembrare enormi anche le cose minime
e così guardo te che dormi accanto e penso
che miracolo
vedi a volte accadono

me la caverò
proprio come ho sempre fatto
con le gambe ammortizzando il botto
poi mi rialzerò
ammaccato non distrutto
basterà una settimana a letto
poi verrà da se
ci sarà anche qualche sera in cui usciranno lacrime
ci sarà anche qualche sera in cui starò per cedere
ma poi col tuo aiuto tutto passerà
senza accorgermene tutto passerà

me la caverò
proprio come ho sempre fatto

poi verrà da se
ci sarà anche qualche sera in cui usciranno lacrime
ci sarà anche qualche sera in cui starò per cedere
ma poi col tuo aiuto tutto passerà
senza accorgermene tutto passerà

. . .


Dicono le previsioni che
oggi non dovrebbe piovere
e che il tempo resterà così
minimo almeno fino a lunedì
si aprono scenari interessanti
per il prossimo weekend
si aprono scenari interessanti
anche per noi due insieme

Ne avevo un gran bisogno sai
di staccare un po' la spina
non lo faccio mai
di pensare solo a ciò che è
essenziale
essenziale

Carichiamo solo il minimo
in moto e partiamo subito
senza prenotare niente che
la strada è l'unico limite
niente orari stabili ne
telefonate: "dove sei?"
solo asfalto un bel paesaggio e noi
un bel paesaggio e di mezzo noi

Ne avevo un gran bisogno sai
di ascoltare i miei pensieri
non lo faccio mai
di pensare solo a ciò che è
essenziale
essenziale
essenziale
essenziale
essenziale
essenziale

Il mare non si vede però c'è
al buio si sente infrangere
nel semi-silenzio che c'è già
sul lungo mare in vacanza
tutti già fuggiti nei locali
a parte i fortunati che
hanno di meglio da fare in spiaggia
poi in sella a moto ferme

Ne avevo un gran bisogno sai
di ascoltare le emozioni
non lo faccio mai
di pensare solo a te che sei
essenziale
essenziale
essenziale
essenziale
essenziale

. . .


sono poche le cose autentiche
che restano
e che non perdono valore col passar del tempo ma
ne acquistano
come certe frasi e certi attori
che dal bianco e nero e dai mille colori
di una storia che sai già a memoria
ancora ti sorprendono

mai uguali
mai banali
mai normali
come universi a se
mai uguali
mai banali
mai normali
fuori dalle regole

fuochi che luminosi esplodono
e durano
finchè nel cielo non ne appare un altro un po' più forte e poi
si spengono
non come il profumo d'olio di motori
forse vecchi forse pieni di
rumori strani, vibrazioni
e battiti e di personalità

mai uguali
mai banali
mai normali
come universi a se
mai uguali
mai banali
mai normali
fuori dalle regole

amori che si promettono
l'eternità
ma che poi il primo temporale estivo in un attimo
affonderà
non come le storie ed emozioni
precomplicità e profumi e i suoni e
il tempo insieme, i luoghi e le canzoni
e tutto ciò che è solo di noi due

mai uguali
mai banali
mai normali
come universi a se
mai uguali
mai banali
mai normali
fuori dalle regole
mai uguali
mai banali
mai normali
come universi a se
mai uguali
mai banali
mai normali
fuori dalle regole

. . .


blog comments powered by Disqus



© 2011 Music World. All rights reserved.